Allevamento amatoriale per la selezione morfologica e caratteriale del

Jack Russell Terrier e del Riesenschnauzer (Schnauzer Gigante) pepe e sale
 
 
 
 
jack russell terrier
 
Un nostro cucciolo

La razza
Al contrario di quanto detto per lo Schnauzer, esiste un solo tipo di Jack Russell Terrier il cui standard è descritto di seguito. Esistono tre diversi tipi di pelo: liscio (pelo corto), ruvido
(pelo lungo) e broken (una via di mezzo) che comunque possono essere incrociati fra loro e nelle gare di bellezza concorrono insieme. Purtroppo ci tocca sentire di "allevatori" che vendono soggetti "toy" più piccoli dello standard come se fossero una varietà di Jack Russell. Questi soggetti sono solo dei cani troppo bassi e spesso con problematiche ossee che non dovrebbero essere venduti! Ricordiamoci che il Jack è un cane da caccia, più precisamente "da tana"; ve lo immaginate un cagnolino alto 20 cm. che entra nella tana di una volpe? Ancora una volta vi invitiamo a leggere lo standard di razza. Ogni scostamento dallo standard si traduce in un abbassamento del valore del cane. Ciò non toglie che se non si desidera andare in esposizione si può comprare un soggetto non bellissimo ma sano e che darà comunque molte soddisfazioni, l'importante è che tale soggetto venga fatto pagare meno rispetto ad un soggetto da esposizione! Oltre alla "varietà toy", abbiamo saputo di Jack completamente bianchi venduti addirittura ad un prezzo superiore perchè "rari". In cinofilia non esiste il concetto di rarità, semmai esiste il concetto opposto: lo standard. Tutto ciò che si allontana dallo standard, non è una "rarità", bensì un difetto.
Infine vorremmo spendere due parole sul Pedigree che è quel documento ufficiale rilasciato dall'ENCI e dal Ministero per le Politiche Agricole e Forestali in cui si attesta la razza e la genealogia del cane. Per il Jack esistono due tipi di Pedigree: il L.I.R. ed il R.O.I.
I cani che hanno il L.I.R. (Libro Italiano Riconosciuti) hanno MENO DI QUATTRO generazioni riconosciute, sono cani di razza ma per così dire "meno nobili" di quelli con il R.O.I. (Registro Origini Italiano) che invece hanno ALMENO QUATTRO generazioni riconosciute e documentate. Tanto per intenderci se trovo per strada un cagnolino che mi sembra un Jack Russell, potrò portarlo in una esposizione ENCI e richiederne il riconoscimento. Se il giudice ENCI acconsente, il canè avrà un Pedeigree L.I.R. di prima generazione. All'atto pratico che cosa cambia fra un Pedigree L.I.R. e uno R.O.I.? I LIR non potranno concorrere per il Campionato Italiano e non potranno vincere titoli, inoltre i cani con Pedigree R.O.I. hanno di solito caratteristiche genetiche più stabili. E se non ci interessa andare in esposizione? Si può tranquillamente scegliere un L.I.R., ma attenzione, non potrà e non dovrà mai avere lo stesso prezzo di un R.O.I.: dovranno vendercelo a meno!

 
Zeno da cucciolo
   

I nostri Jack
L'Allevamento dei Nebrodi alleva e seleziona SOLO Jack Russell Terrier con Pedigree R.O.I. provenienti da genealogie di campioni Italiani ed Internazionali. I nostri Jack sono a pelo liscio, ruvido e broken. Hanno un bel fisico: armonico e atletico come dovrebbe avere un cane da caccia. Se cercate dei simpatici botoli bassi e tarchiati... noi non li abbiamo; se li trovate in giro, esigete pero'; di pagarli poco!

Risultati in Esposizione
LANTAKA URSULA
Classe juniores:
esposizione nazionale Ragusa 2008,giudice Casali, I molto promettente.
Classe giovani:
esposizione internazionale Messina 2008, giudice Bezzecchi, II eccellente;
esposizione internazionale Palermo 2008, giudice Pagani, I eccellente.
Classe libera:
esposizione nazionale Ragusa 2009, giudice Capra I eccellente;
esposizione nazionale Caltanissetta 2009, giudice Guffanti,I eccellente,C.A.C., migliore di razza
tra 23 jack russell terrier iscritti;
esposizione nazionale Marsala 2009, giudice falletti,II eccellente,riserva di C.A.C; esposizione nazionale Siracusa 2009, giudice Biasiolo, I eccellente.

AKME'
Classe juniores:
esposizione nazionale Siracusa 2009,giudice Biasiolo, I molto promettente;
esposizione internazionale Raggio Calabria 2009, giudice Ojalvo, II molto promettente.

LANTAKA ZENO
Classe juniores:
esposizione internazionale Reggio Calabria 2009,giudice Ojalvo, I molto promettente.
Classe giovani:
esposizione internazionale Rende 2010, giudice Casale, III eccellente.


Il carattere
Il Jack Russell; un "grande" cane racchiuso in un piccolo spazio. Se desiderate un cane "da borsetta" il Jack non fa per voi. Ama stare in famiglia ma necessita da giovane di fare del movimento ed è esuberante. Ha l'istinto del cacciatore per cui la convivenza con animali selvatici (ad es. conigli) non è proprio possibile. Viceversa va d'accordo con i gatti della famiglia. I soggetti mordaci con altri cani sono frutto di cattiva selezione o di una mancata socializzazione fin da cuccioli. Il vero Jack è coraggioso ed equilibrato, mai inutilmente aggressivo. Può essere addestrato alla caccia e, grazie alla sua velocità e prestanza fisica, anche all'agility dove ultimamente si sta affermando nella categoria "taglia piccola" tanto da essere selezionato per la squadra nazionale italiana e di altri paesi.

 

Alcuni elementi importanti da valutare nel Jack Russell

Lo standard
Prima di acquistare un cucciolo è buona norma informarsi sugli aspetti fisico caratteriali
- della razza;
- del soggetto in particolare.

Per quanto riguarda il primo aspetto (la razza) pubblichiamo di seguito lo Standard, ovvero le caratteristiche che dovrebbe avere un Jack Russell. Relativamente al secondo aspetto (il soggetto che intendete acquistare) vi invitiamo a visionare l'allevamento ed in particolare i genitori. Quando visitate un allevamento controllate che i genitori siano conformi allo Standard di razza! A sinistra potete vedere un nostro cane con alcuni parametri dello standard.

FCI Standard N° 345 / 08.06.2001
JACK Russell TERRIER
ORIGINE: Inghilterra
PAESE DI SVILUPPO: Australia
DATA DII PUBBLICAZIONE DELLO STANDARD ORIGINALE
VIGENTE: 25.10.2000

UTILIZZAZIONE: Un buon terrier da lavoro, abile a cacciare in superficie.
Un eccellente cane da compagnia.
CLASSIFICAZIONE F.C.I. Gruppo 3 terrier
Sezione 2 terrier di piccola taglia Con prova di lavoro

ASPETTO GENERALE
Un Terrier da lavoro forte, attivo e snello, di grande carattere con un corpo flessuoso di media lunghezza. Il suo movimento vivace si accompagna con la sua espressione acuta. Il taglio della coda è facoltativo e il pelo può essere liscio, spezzato o ruvido.

PROPORZIONI IMPORTANTI:
Il cane è più lungo che alto. · La profondità del corpo dal garrese allo sterno deve essere = alla lunghezza dell’anteriore dal gomito al terreno. · Il perimetro preso dietro il gomito dovrebbe essere da 40 a 43 cm. circa

COMPORTAMENTO – CARATTERE
Un Terrier vivace, sveglio e attivo con espressione acuta e intelligente. Audace e senza paura, amichevole ma discreto.

TESTA
REGIONE DEL CRANIO. Cranio dovrebbe essere piatto, di larghezza moderata che diminuisce gradatamente fino agli occhi, e si restringe in un ampio muso. Stop ben definito ma non esageratamente pronunciato. REGIONE DEL MUSO. Tartufo nero. Muso la lunghezza dallo stop al tartufo dovrebbe essere leggermente inferiore della distanza fra lo stop e l’occipite. Labbra molto aderenti e pigmentate di nero. Mascelle /Denti mascelle molto forti, profonde, ampie e potenti. Denti forti con chiusura a forbice. Occhi piccoli e scuri, con acuta espressione. NON devono essere sporgenti e le palpebre devono aderire al bulbo oculare. Le rime palpebrali dovrebbero essere pigmentate di nero. A forma di mandorla. Orecchi a rosa o ricadenti, di buona tessitura e grande mobilità

COLLO
Forte e pulito, che permette un buon portamento del capo

CORPO
In generale nel rettangolo. Dorso orizzontale. La lunghezza dal garrese alla radice della coda è leggermente superiore dell’altezza dal garrese al suolo. Rene i reni dovrebbero essere corti, forti e molto muscolosi. Torace più profondo che largo con buona distanza da terra. Lo sterno è a metà altezza fra il garrese e il suolo. Le costole dovrebbero partire subito ben cerchiate e si appiattiscono ai lati così che il perimetro dietro ai gomiti può essere misurato con due mani ( da 40 a 43 cm circa). Sterno manubrio dello sterno visibilmente davanti alla punta della spalla.

CODA
Può restare pendente a riposo. In azione deve essere eretta e, se tagliata, la punta dovrebbe trovarsi allo stesso livello degli orecchi

ARTI
ANTERIORI. Spalle ben oblique e non appesantite dai muscoli Braccio di sufficiente lunghezza e angolazione da permettere ai gomiti di posizionarsi sotto il corpo. Avambraccio diritto dal gomito alle dita dei piedi, da qualsiasi angolazione lo si veda. POSTERIORI forti e muscolosi, ben bilanciati con l’anteriore. Ginocchio ben angolato. Garretto disceso. Metatarsi paralleli se visti dal dietro in stazione naturale. PIEDI rotondi, duri, con buoni cuscinetti, non larghi, con dita moderatamente arcuate, non diretti in fuori né in dentro.

ANDATURA
Movimento fermo, libero ed elastico

MANTELLO
PELO può essere liscio, spezzato o ruvido. Deve essere impermeabile. I mantelli non devono essere manipolati per apparire lisci o spezzati. COLORE: il bianco DEVE predominare, con macchie nere o color fuoco. Le macchie color fuoco possono variare dal fulvo più chiaro al più intenso. (castagno)

TAGLIA E PESO
Altezza ideale: da 25 cm a 30 cm. Peso: poiché a 5 cm dovrebbe corrispondere 1 kg di peso, un cane di 25 cm di altezza peserà circa 5 kg, un cane di 30 cm peserà 6 kg.

DIFETTI:
Qualsiasi deviazione da quanto sopra deve essere considerato difetto, e la severità con cui questo difetto va penalizzato deve essere proporzionata al suo grado. Tuttavia devono essere particolarmente penalizzate le seguenti mancanze: Mancanza di vere caratteristiche Terrier. Mancanza di armonia, cioè esagerazioni in qualsiasi parte. Movimento forzato o insicuro. Dentatura difettosa

N.B.
I maschi devono avere due testicoli apparentemente normali, completamente discesi nello scroto.